No al Bullismo: a Palese le comunità di Bitonto e Bari insieme attorno alla vittima - Michele Abbaticchio

La manifestazione anti-bullismo, svoltasi sotto il presidio di Polizia locale e Digos della Questura di Bari, è stata indetta dai genitori del ragazzo ferito - che nell'aggressione ha perso il 60 percento dell'udito dall'orecchio sinistro - e ha richiamato la presenza di cittadini da Bari e da Bitonto, guidati dai due sindaci, Antonio Decaro e Michele Abbaticchio.


Michele Abbaticchio, primo cittadino di Bitonto, ha spiegato come «la scusa del razzismo nei confronti dei bitontini non sta in piedi: è la scusa per l'ennesimo atto di violenza che ci deve preoccupare tutti in modo trasversale, indipendentemente dai luoghi in cui geograficamente si commette la violenza. Noi saremo vicini a Gaetano ed i suoi cari, cercando di lenire il dolore della ennesima violenza di una società impazzita, che continua a non rassegnarsi al fatto che dobbiamo imparare a vivere insieme».

«Non è con la violenza che si difende l'identità di una città, di un quartiere - ha detto Antonio Decaro, sindaco di Bari - quei ragazzi hanno infangato il nome di Bari e quello che hanno fatto si chiama bullismo ed è l'atto dei vigliacchi che se la prendono con un ragazzino quando sono in tanti e poi si spaventano quando sono da soli. Io spero che non solo si vergognino per quello che hanno fatto, ma anche che i genitori si rendano conto dell'errore dei figli e dell'errore loro. Se i ragazzi diventano così non è solo colpa loro, ma anche della famiglia e nostra, di tutta la comunità. Queste cose non devono succedere: mi fa piacere che oggi siano venute tante persone qui, tante persone di Bari, di Bitonto, è stata una dimostrazione di affetto. Questa città accoglie, abbraccia tutti: non chiede il certificato di residenza a nessuno. Non bisogna girarsi dall'altro lato: le questioni non riguardano gli altri, accadono qui da noi, riguardano noi».


Presenti anche esponenti della politica locale come il consigliere comunale leghista, Michele Picaro e il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli.

Commenti (1)

Scrivere un commento